Web-zine di musica, cultura, arte e tutto l'universo oscuro

 

Label

Cerca tra le nostre pagine
facebook

ELENA M. ROSA LAVITA
Dismembering a dead swan
CD (Industrial locaust Recordings)

Elena M. stata affascinata sin da bambina dalla musica de “Il Lago dei cigni” di Čajkovskij, rafforzato dalla visione del Dracula con Bela Lugosi, in cui il momento del morso ha come sfondo musicale una porzione del tema principale del celebre balletto. Una carsica passione che finalmente sgorgata con questo album, che ha segnato la definitiva messa a terra di una lunga gestazione, concretizzatasi con l’indispensabile aiuto di Mario Cardinale della IR, il quale ad ogni uscita, fa le cose progressivamente pi in grande: evolvendo rispetto alla tape label nella sua prima fase, ora l’etichetta rilascia regolarmente versioni in cassetta e cdr delle varie uscite e questa non fa eccezione. Il nome di Rosa Lavita, oltre che di musica, anche o forse ancor di pi, sinonimo di visual artist: suo il meraviglioso lavoro grafico che impreziosisce l’uscita, raffigurando questa sorta di natura morta industriale, fatta non di carne, ma di suoni rimescolati, digeriti e riassemblati a creare nuove strutture musicali nel segno del cut up di Gysin: un carillon con il tema di Čajkovskij acquistato l’estate scorsa stato il punto di partenza, la sua “autopsia” la creazione dello sfondo, a cui sono seguite le linee di basso, la melodica Honer e altri oggetti sonori non meglio precisati. I flauti nel primo brano ricordano gli strumenti a fiato ricavati da ossa umane che suonavano nell’album di debutto degli Zero Kama e con essi si ritrova la medesima essenza, portando l’ascoltatore ad assistere ad un rituale individuale. Si continua con “The eye” frastornante dialogo tra il carillon ed il basso, poi coi clangori ed un pi esteso estratto della melodia per “The heart”, “The feathers” e “The wing” in cui la chiave di volta sono minimalismo, loop sonori ed il basso a fare da collante, fino alla definitiva “The death”.
Sito Web: https://rosalavita-elenam.bandcamp.com/music
(M/B’06)