Web-zine di musica, cultura, arte e tutto l'universo oscuro

 

Label

Cerca tra le nostre pagine
facebook

ROBYN HITCHCOCK
“Shufflemania!”
LP / CD (Tiny Ghost records)

Alla luce di oltre 40anni di carriera, Sir Robyn Hitchcok firma un altro memorabile titolo che va ad arricchire la sua lungimirante discografia.; “Shufflemania!” un album degno della sua fama, dall’anima British e pu vantarsi della presenza di un importante curricolo di musicisti che alternandosi nei brani, contribuiscono all’impeccabile stesura finale del disco. Contenuti: si comincia con “The Shuffle Man” ballata Folk-Rock dalle bizzarre liriche, caratteristica del fantasioso songwriter londinese, per poi proseguire con le visionarie melodie di “The Inner Life Of Scorpio”, impreziosita dai plettri iridescenti di Johnny Marr, e “The Feathery Serpent God”. “Midnight Tram To Nowhere” e “The Man Who Loves the Rain” sono due metafore che rimandano rispettivamente a David Crosby e Ian Matthews ma la sua vena Barrettiana si fa notare soprattutto con “Socrates in Thin Air”, “The Sir Tommy Shovel” e nella nottura “Noirer Than Noir”.
Hitchcock presenta le sue canzoni come “Novelty Stories”, introspettive e mai banali ma dalla chiara deformazione Psichedelica. “The Racing Muse” ben riassume le sue idee ed ispirazioni, dagli esordi come Soft Boys negli anni del Post-Punk agli Egyptians con Morris Windsor, suo compagno d’avventura nei due precedenti progetti, accreditato nel brano. “One Day (It’s Being Scheduled)”, la cui parte della strumentazione affidata a Sean Ono Lennon figlio d’arte della celebre coppia,
 manda agli archivi “Shufflemania!” lavoro bello bello, dal fascino distinto e per il sottoscritto, tra le migliori uscite del 2022.
(Luca Sponzilli)